Seguici su:

Calcolo on line tributi

Informativa in formato pdf

 

ALIQUOTE IMU

Le aliquote e la detrazione deliberate dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 17 del 14/03/2019 per l’anno 2019, invariate rispetto il 2018, sono:
– aliquota generale: 9,6 per mille
– aliquota terreni agricoli: 7,6 per mille
– aliquota aree edificabili: 10,6 per mille
– aliquota abitazione principale, limitatamente alle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 e relative pertinenze C/2, C/6, C/7: 3,5 per mille
– aliquota fabbricati categoria catastale “D”: 7,6 per mille
– detrazione abitazione principale (A/1, A/8, A/9): euro 200,00
ALIQUOTE TASI
Le aliquote e le detrazioni deliberate dal Consiglio Comunale con Deliberazione n. 18 del 14/03/2019 per l’anno 2019, invariate rispetto il 2018, sono:
– abitazione principale categorie catastali A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7 e relative pertinenze C/2, C/6, C/7: esenzione totale
– abitazione principale di lusso, categorie catastali A/1, A/8, A/9 e relative pertinenze C/2, C/6, C/7: 2,80 per mille
– detrazioni abitazione principale A/1, A/8, A/9: euro 110 per rendite catastali fino ad euro 350,00, euro 50 per rendite catastali da euro 350,01 ad euro 500,00,
non spettante per rendite catastali da euro 500,01 e oltre
– altri fabbricati: esenzione totale
– aree edificabili: esenzione totale
– fabbricati categoria catastale “D”: esenzione totale

IMU TERRENI AGRICOLI
Nel nostro Comune, i fogli di mappa esenti sono dal n. 1 al n. 21.

IMU SU IMMOBILI CONCESSI IN COMODATO D’USO
Riduzione del 50% della base imponibile per le unità immobiliari ad uso abitativo concesse in comodato, fatta eccezione di quelle classificate nelle categorie catastali A/1, A/8 e A/9 (art. 1, comma 10, legge 208/2015).
Il contratto di comodato d’uso deve essere registrato all’Agenzia delle Entrate, trasmesso in copia all’Ufficio Tributi e allegato alla dichiarazione di concessione unità immobiliare del proprietario dell’immobile.
Il comodato d’uso è possibile solo tra figli e genitori quali parenti di primo grado.
Si tratta di una impostazione molto restrittiva in quanto limita le possibilità di comodato d’uso a pochi casi:
– che il comodante possieda un immobile ad uso abitativo in Italia e risieda anagraficamente nel Comune di Mazzè in cui è situato l’immobile concesso in comodato;
– che il comodante oltre all’immobile concesso in comodato possieda in Italia e nel Comune di Mazzè, un altro immobile adibito a propria abitazione principale.
Il possesso di altra tipologia di immobile come un terreno agricolo, un’area edificabile o un capannone, non esclude la possibilità di usufruire della riduzione del 50%, purché gli immobili ad uso abitativo siano massimo due, entrambi situati nel comune di residenza del proprietario ed uno dei due risulti essere abitazione principale del proprietario.
L’immobile in comodato d’uso non è assimilabile all’abitazione principale.
La riduzione del 50% della base imponibile è da applicare agli immobili di categoria catastale A/2, A/3, A/4, A/5, A/6, A/7 e relative pertinenze, una per ogni categoria catastale C/2, C/6, C/7.
Sono esclusi i comodati d’uso per le abitazioni di lusso (cat. A/1, A/8, A/9).

SCADENZE DI PAGAMENTO
Acconto: 17 giugno 2019
Saldo: 16 dicembre 2019
Mazzè, 15/05/2019